Tra il 1914 e il 1918 le donne sono sempre più spesso rappresentate nei loro compiti di assistenza e di sostegno ai soldati feriti. Immagine di grande impatto emotivo è quella della crocerossina.

Le fotografie della Croce Rossa hanno anche una forte valenza propagandistica perché dimostrano ai loro cari come i soldati siano assistiti dalle amorevoli cure degli “angeli degli ospedali”.

Oltre alle foto delle crocerossine sconosciute, l’archivio conserva le immagini di alcune donne famose impegnate nell’attività di conforto e sostegno ai feriti: la regina Elena ed Eleonora Duse, che era solita visitare i feriti negli ospedali da campo vestita rigorosamente di grigio.

Torna a Non solo Penelope