Ottico attivo a Trieste in Corso n. 711. Nato a Berzesko (Polonia) il 24/10/1833 e morto a Trieste il 22/01/1909, sposato con Weintraub Jetty Enrichetta (Vienna 24/09/1840- Trieste 24/12/1935)
Nel 1862 rilevato il negozio di Julius Weisenfeld è attivo sul Corso almeno sino al 1904.
Nel 1864 pubblicizza le fotografie d’opere d’arte, eseguite da operatori tra i più grandi in Italia e da lui commerciate (Fotografie artistiche in Il tempo 10 dicembre 1864). Vende macchine e vedute stereoscopiche eseguite dal noto fotografo Antonio Fortunato Perini, il primo a dirigere uno studio di una certa importanza a Venezia.
Nel 1865 è attivo in Corso n. 2 come attesta la pubblicita’ apparsa su Osservatore triestino, n. 149 (1865) p. 1188 “le fotografie degli ufficiali austriaci di marina che si distinsero presso Lissa trovasi vendibili presso M. Silbermann…”
Nel 1866 un trafiletto reclamizza lo sviluppo istantaneo d’immagini fotografiche alla vista degli spettatori. Le buste con le carte preparate sono in vendita presso l’ottico Silbermann (Fotografia magica in Il tempo 25 aprile 1866).
Nel 1874 offre nella propria vetrina le stampe del pregiato Stabilimento Sebastianutti di via dell’Annunziata: fotografie miniate, dipinte “con tanta accuratezza, nitidezza di tocco, forza e verità di colorito”