a cura di Sara Bini

Il fondo fotografico è stato donato da Maria Hartweger, madre di Guido Zanetti, nato a Trieste il 10 luglio 1895. Studente del Ginnasio comunale con Carlo Stuparich prima, studente universitario a Bologna poi, fu uno degli animatori del movimento studentesco. Arrestato a Trieste allo scoppio della Grande Guerra poiché vicino ai gruppi nazionalisti, nell’ottobre del 1914 fuggì in Svizzera per poi stabilirsi a Bologna con la madre. In qualità di vicepresidente dell’Associazione Nazionalista e attivista della Dante Alighieri organizzò diverse iniziative per informare l’opinione pubblica sulla questione delle terre irredente.

Si arruolò volontario il 10 luglio 1915 nel 2° Reggimento Granatieri. Tenente nel 1° Granatieri, fu gravemente ferito sul S. Michele il 7 agosto 1916 e morì due giorni dopo all’Ospedale 074 di Romans. Medaglia d’argento al valor militare.

Il complesso fotografico è stato donato alla Fototeca dei Civici Musei di Storia e Arte di Trieste dalla Signora Maria Zanetti il 5 febbraio 1924. Alcune foto si ritrovano riprodotte nel Fondo Ugo Quarantotto.

Il fondo, la cui sistemazione è stata ultimata nel novembre 2015, consta di 20 fotografie che documentano per lo più ritratti della madre Maria, crocerossina a Bologna durante la guerra 1915-1918 e alcune foto di Guido durante la vita militare. Oltre alle fotografie, l’archivio conserva una cartolina inviata da Guido alla madre dal campo di sala Braganza, in provincia di Parma, e un ritratto del Capitano Alfredo Pototschnig, volontario triestino che incontra alla Scuola di Parma.